Illuminazione fai-da-te: meglio prestare attenzione

Sono tantissimi i tutorial in rete per realizzare lampade e lampadari con il fai-da-te: ma davvero è un’attività per tutti?

Creative_lamps.

Gli insegnamenti delle nostre madri, per quanto siamo cresciuti, non sono mai sbagliate. Non ci si fa il bagno dopo mangiato, non si entra in casa con le scarpe sporche di fango, non si gioca con la corrente elettrica. L’elettricità è pericolosa, bisogna saperla usare: è per questo motivo che tutti i tutorial che riguardano l’illuminazione domestica vanno prese con le pinze e non solo perché un filo sbagliato potrebbe compromettere tutto l’impianto.

Il fai-da-te, come tutte le attività, ha bisogno di predisposizione e attenzione per chi si approccia a esso e quindi non si può pensare di farlo bene se lo si svolge con superficialità. In rete proliferano i video tutorial che mostrano come realizzare lampade nella propria casa: questo discorso può anche andare bene se si realizza semplicemente l’ossatura della lampada, quindi rivolgendosi a un professionista per quello che riguarda il circuito elettrico e il collegamento alla corrente. Tuttavia, ci vogliono determinate conoscenze anche in questo.

Uno dei video più gettonati nella condivisione è, per esempio, quello sul riciclo creativo delle bottiglie di plastica. Nel video, si mostra come, creando un’anima da una bottiglia e rivestendola con dei cucchiaini di plastica, si può realizzare un simpatico lampadario bianco con la forma di un fiore. Quello che non si dice – e che dovrebbe stare al buon senso di ognuno – è di utilizzare esclusivamente lampadine al led per questa creazione. Se si dovesse optare invece per una vecchia lampadina a incandescenza, la propria creazione potrebbe diventare un pericolo: la plastica è molto sensibile al calore e il calore è proprio quello che le vecchie lampadine a incandescenza emanano. Stesso discorso quando si lavora il vetro: senza conoscenze o strumenti adeguati ci si può fare anche molto male.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>