Il 2015 è l’anno della luce per le Nazioni Unite

Molti eventi in programma per quello che è considerato dalle Nazioni Unite come l’anno della luce, per porre l’attenzione all’importanza dell’illuminazione nelle nostre città

kuala-lumpur-170985_960_720

Tanti e tanti eventi sono previsti per il 2015 per l’anno della luce, proclamato dalle Nazioni Unite. A volte, riteniamo che la luce artificiale sia qualcosa di troppo nelle nostre vite, anche un fastidio a volte, come per esempio quando vogliamo guardare un cielo stellato e in città non è possibile per via di quello che viene chiamato, anche con un pizzico di spregio, inquinamento luminoso.

Non si tratta di vero e proprio inquinamento, ma delle nostre città illuminate, che ci aiutano a espletare, anche quando il sole è tramontato, tutte quelle attività che invece è normalissimo eseguire di giorno, anche la semplice lettura. Basti pensare che un blackout è in grado di cambiare il volto alle nostre città, non solo attraverso lo spegnimento dell’illuminazione domestica ma anche e soprattutto attraverso lo spegnimento dell’illuminazione pubblica.

Oggi, inoltre, l’illuminazione artificiale viene utilizzata dagli architetti come forma d’arte: se osserviamo l’arte classica, non è che gli artisti dell’antichità non abbiano mai valutato l’elemento luminoso per le loro creazioni. In realtà, il mondo classico, greco e latino, prendeva in grande considerazione la luce, ma era quella naturale, per ovvie ragioni di mancanza di tecnologia. Oggi, la tecnologia è tanta e tale da permettere agli architetti di valorizzare al meglio le superfici create attraverso le luci artificiali.

In questo modo nasce la cosiddetta illuminazione di design, che conserva lo stesso concetto alla base delle architetture della luce: conservare e mostrare al meglio la bellezza che vi è all’interno o all’esterno di un’opera architettonica. Quindi non deve stupire l’importanza che sarà data alla luce, attraverso convegni e mostre, quest’anno: anzi, è meglio prendere un calendario e cercare di godersi le manifestazioni che si terranno in tutta Europa e non solo.

Fonte: Archdaily.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>