Ricaricabile con il sole ed economica: il nuovo concetto di illuminazione

La luce è un bene prezioso che spesso sottovalutiamo. Non giunge in tutti i modi, in tutti i luoghi, in tutti i laghi: ci sono zone del mondo in cui l’illuminazione è carente. Così nell’anno della luce di ONU e UNESCO, un’idea potrebbe dare nuova luce dove non c’è.

street-light-692046_960_720

Dal riciclo creativo e ricaricabile con il sole: è la nuova sfida per l’illuminazione mondiale. Si tratta di un nuovo tipo di lampada per l’illuminazione pubblica pronta a rivoluzionare il nostro modo di intenderla. Progettata per venire incontro all’illuminazione pubblica dei Paesi in via di sviluppo, questa lampada potrebbe diffondersi anche nel Paesi ricchi e occidentali, con un grande risparmio sia energetico sia in termini di risorse di altro genere.

In cosa consiste? La lampada in questione è realizzata con il riciclo creativo da una bottiglia di plastica e possiede una tecnologia capace di ricaricarsi grazie alla luce del sole. Non è dato sapere ancora come possa essere utilizzata in quegli Stati in cui l’esposizione ai raggi solari è limitata a poche ore al giorno in determinati mesi o addirittura settimane all’anno, ma per i Paesi delle “zone calde” non ci dovrebbero essere problemi. Queste lampadine possono brillare per tre giorni consecutivi senza ricarica, tuttavia i primi test sono avvenuti in Bolivia e Colombia, dove il sole non manda di certo. Si parla di portare questo tipo di illuminazione in Egitto, dove servirà per le scuole pubbliche.

Sarebbe comunque un grande passo avanti. L’UNESCO ha diramato i dati relativi alle possibilità di illuminazione nel mondo: ben un miliardo e mezzo di persone nel mondo non ha accesso alla luce, mentre un miliardo e 300mila persone spende metà del suo reddito per procurarsi la luce, con mezzi, tra l’altro, che possono risultare nocivi alla salute. Niente paura, molte cose stanno per cambiare.

Fonte: Indipendent.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>