Il faretto a incasso è uno stile di vita

I faretti a incasso sono complementi per l’illuminazione che non vanno trascurati: ecco come e dove sono perfetti.

faretto_da_incasso_ala_microluce

Se le persone fossero dei faretti a incasso sarebbero discreti ma indispensabili. Perché i faretti a incasso sono complementi per l’illuminazione importanti per gli assetti di una casa o di un ufficio. Partiamo dall’ufficio: i faretti a incasso sono adattissimi a illuminare edifici di piccole o grandi dimensione e danno l’idea della costanza negli spazi lavorativi, soprattutto se angusti.

In una casa, i faretti a incasso sono, per esempio, adattissimi ai giardini e alle terrazze (ma anche ai piccoli cortili, perfino quelli in mattoni), per illuminare tutto dal basso, o in determinate stanze della casa. La stanze domestiche migliori per ricorrere ai faretti sono bagni, sale da pranzo o cucine particolarmente vaste. Qui, i faretti a incasso possono essere combinati anche con altri complementi per l’illuminazione, come lampade da terra o da tavolo, applique e lampadari, senza esagerare e senza creare eccessivi stridori.

Se si decidono di istallare i faretti a incasso nella propria casa in costruzione, non ci sono particolari da tenere a mente. Se la casa è già costruita, o si devono applicare delle serie modifiche ricorrendo a un architetto della luce, oppure, sempre rivolgendosi a professionisti, c’è anche un esamotage più semplice e meno costoso: parliamo del cosiddetto cielo appeso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>