La casa triangolare di Horinouchi: le scelte per l’illuminazione

Sta facendo il giro del web la casa triangolare di Horinouchi, una casa che sembra piccolissima e invece è spaziosissima.

horinouchi-house-mizuishi-atelier-architects-6

Il suo segreto è fatto di gestione dello spazio e in particolare dei soppalchi, ma gran parte del suo successo è anche dovuto all’illuminazione. Partendo dall’osservazione, la casa triangolare non possiede una buona esposizione naturale alla luce del sole, che viene tuttavia amplificata dall’esistenza del lucernario.

Tuttavia, l’illuminazione interna contribuisce a rendere questa casa un vero e proprio unicum nel design. La scelta per l’illuminazione si è orientata soprattutto verso una certa semplicità: per lo più c’è il ricorso a faretti incassati e anche dei lampadari semplicissimi che constano del portalampada e della lampadina.

Ogni tanto, tuttavia esistono anche delle lampade da terra e da tavolo: le lampade da terra non si sviluppano lungo la piantana, in lunghezza, ma aderiscono al pavimento illuminando gli ambienti dal basso.

L’illuminazione avviene attraverso una colorazione molto chiara: una colorazione troppo accesa o insolita sposterebbe l’attenzione verso il colore e potrebbe richiedere la necessità di molti più punti luce per ottenere lo stesso effetto. Il colore scelto è il guscio d’uovo, che si sposa benissimo con il colore dei mobili ma anche delle pareti e crea una creativa dissonanza con il parquet e l’arredamento ultratecnologico della cucina.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>