L’illuminazione nel bar Luce a Milano

Un bar in cui la luce la fa da padrone.

Fondazione Prada: anteprima museo

Ha aperto da pochi giorni il bar Luce a Milano, all’interno del palazzo della Fondazione Prada. Ma cos’ha di tanto speciale questo bar? Semplice: come molto spesso accade, il design e, va da sé, l’illuminazione, che è tanto peculiare da rendere questo luogo unico al mondo.

Il design del bar Luce è stato realizzato dal regista Wes Anderson, creatore di film d’essai amatissimi, come “I Tenembaum”, “Rushmore”, “Grand Budapest Hotel”. Quello che contraddistingue questi film è la luce che solo un’illuminazione corretta può dare. Abbiamo spiegato più volte su queste pagine come la luce sia un’elemento fondamentale di un ambiente, che sia al chiuso o all’aperto. E qui non fa differenza.

L’illuminazione del bar Luce – la luce è anche nel nome, difficile credere sia un caso – è stata affidata a globi luminosi e faretti a incasso. Si tratta di un tipo di illuminazione che guarda alla bellezza delle architetture europee, che richiama in un certo senso la bellezza della stazione centrale della stessa Milano e dà l’idea che ci sia rifatti anche a delle rielaborazioni peculiari dello stile liberty.

L’illuminazione del bar Luce è un perfetto connubio tra quella che è l’illuminazione naturale offerta dall’esposizione del palazzo e a quello che il genio di Anderson ha pensato per questi spazi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>