Il colore e l’illuminazione, come si combinano

Come sempre diciamo, il discorso sull’illuminazione domestica è davvero complesso: lo è anche in termini di cromie.

ceiling-lamp-335975_960_720

Accade perché l’illuminazione valorizza determinate caratteristiche di una stanza e quindi deve essere studiata in maniera oculata. Per questa ragione, è sempre meglio, se non si è avvezzi alla materia, rivolgersi sempre a uno specialista dell’illuminazione, come un architetto di interni o, più specificamente, a un architetto della luce.

L’illuminazione che si andrà a scegliere per ogni stanza della propria casa ridefinirà in maniera più o meno definitiva anche il concetto di colore e quindi le cromie dello spazio si modificheranno in base all’illuminazione. Il colore è, insieme con l’illuminazione, nella mentalità comune, la cosa più complessa da vagliare quando si è all’opera sul proprio arredamento e sulla scelta degli stili.

Naturalmente, non sempre si deve optare per un arredamento monocromo, tanto più che con l’illuminazione gli assetti cromatici sono destinati a modificarsi, creando sfumature e tinte completamente nuove. Un po’ come accade nell’immagine a corredo di questo post: ci si è sbizzarriti sui colori, confidando sull’apporto che solo un’illuminazione ben studiata attraverso differenti punti luce può assicurare. Non solo sono tanti i colori, ma sono tante anche le sfumature utilizzate, che solo con quell’illuminazione possono mostrare una resa ottimale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>